Nivo Slider
Biografia
Esperienza mistica
Visita alla Santa
Pubblicazioni
Iconografia


Visita alla Santa Angela


Moltissimi sono coloro che raggiungono Foligno nel periodo della Giostra della Quintana (mesi di giugno e settembre).
Quanti sono quelli che nell'arco di tutto l'anno e in particolare il 4 gennaio, vengono, per pregare di fronte all'Urna della Beata Angela?
Questa pagina intende facilitare l'incontro dei pellegrini con Colei, che, più d'ogni altra realtà, rende famosa nel mondo la nostra Città.

Ecco un piccolo itinerario per il pellegrino che viene a Foligno a "cercare" Angela.

Seguendo le indicazioni della cartina del centro storico di Foligno si raggiunge la Chiesa di San Francesco, non distante dal Corso Cavour, dove è conservata l'Urna che racchiude le spoglie della Beata Angela. Malgrado fosse solo una Terziaria Francescana, il suo abbigliamento è quello di una suora.
Nella stessa Chiesa e in quella attigua molto più antica, nella Sacrestia e nel Complesso Conventuale, si possono ammirare molte altre sue immagini, la più suggestiva delle quali è la Statua-Sarcofago.
Dalla Chiesa di San Francesco, retta dai Frati Minori Conventuali, ci si può recare nella vicina Cattedrale di San Feliciano, Angela è raffigurata oltre che nella tela del primo altare a destra, passando per l'Entrata minore, in un affresco del Mancini, insieme ad altri Santi, nel Catino Absidale e su una grande tela. È presente, in una delle tante nicchie laterali della Chiesa, una sua imponente statua.
Adiacente la Cattedrale di San Feliciano, dove in Piazza Michele Faloci Pulignani, si trova il Vescovado nel cui giardino è collocata una statua del Corradi; in una sala del Palazzo del Vescovado è esposta una tela del Marini di notevole valore.
Non molto distante dal Vescovado, nella Sacrestia della Chiesa di San Giacomo, officiata nel passato dai Servi di Maria, c'è un bel quadro di autore ignoto su Angela.
Altre opere iconografiche sono conservate nella sede Centrale della Cassa di Risparmio di Foligno in Corso Cavour (un'opera del Tisato) e nella "Casa del Presbiterio" in Via Cairoli n. 50 ("Villa Pasquini") una singolare tela di autore Ignoto, sulla quale ha operato un particolare intervento aggiuntivo il Mariotti.
Anche nella saletta antistante il Coro del Monastero di Sant'Anna, delle Suore Terziarie della Beata Angelina da Marsciano, a Foligno in Via dei Monasteri (traversa di Via Umberto I°), si può vedere una piccola tela "angelana".
In un'aula del Seminario Vescovile in Piazza Giacomini n. 40 è conservata una tela del Quagliarini, mentre nella adiacente Biblioteca Jacobilli sono conservati numerosi libri ed opuscoli angelani.
Consigliamo anche una visita alla Biblioteca Comunale, in Piazza del Grano, anch'essa ben fornita di immagini, libri ed opuscoli angelani.
Se dal Centro cittadino, si va verso la Periferia folignate, la Poverella è "visibile" nella Cappella Barnabò, nella Chiesa di San Michele Arcangelo di Sterpete, retta dalla Comunità Jesus Caritas, nel Convento di San Bartolomeo dell'Ordine dei Frati Minori e, a Belfiore, nella Chiesa di Santa Maria Assunta, ora affidata ai Padri Somaschi (il quadro è opera del Giuliani). 

Sito redatto da santaangeladafoligno.it | Partita IVA 02529970549
Home Page - Links Utili | santaangeladafoligno.it © Copyright - Tutti i diritti riservati | Disclaimer & Credits © | Contatti: 342 951 0905